14 novembre 2017

LA MISURA 3 DEL PSR: "REGIMI DI QUALITA' PER I PRODOTTI AGRICOLI E ALIMENTARI"

E’ da tempo impegno di tutto il mondo agricolo affrontare in modo deciso il problema della definizione, valorizzazione, riconoscimento e promozione della qualità delle produzioni agro- ....

16 gennaio 2018

OBIETTIVO: RIVITALIZZARE I VILLAGGI RURALI - LA MISURA 7 DEL PSR

Le aree di montagna presentano molteplici criticità: i segnali di maggiore preoccupazione sono legati all’aumento dello spopolamento di intere zone e di interi centri abitati che sta facendo venir meno il tessuto connettivo umano, indispensabile per garantire la manutenzione e la cura del territorio. Le problematiche sono da attribuire alla carenza e alle difficoltà di accesso ai servizi pubblici (scuola, trasporti, viabilità, rete telematica, socio sanitari). In Piemonte, le zone rurali e in particolar modo i territori rientranti nelle tipologie areali D e C, sono gravate da problemi di frammentazione amministrativa e produttiva. Al fine di tutelare il paesaggio, la biodiversità delle aree agricole di montagna, di migliorare la qualità della vita, di creare opportunità di sviluppo, di favorire l’animazione turistica, una migliore connessione a internet e lo sviluppo delle comunità locali, la Regione Piemonte ha redatto nel Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 la misura 7 «Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali». 

Condividi con :

12 gennaio 2018

ORTICOLTURA MODERNA E SOSTENIBILE

La sostenibilità è un fattore che assume sempre più importanza nella gestione aziendale del comparto ortofrutticolo. In particolare, oggigiorno gioca un ruolo decisivo la difesa agli organismi dannosi per le colture agrarie, per cui vengono presi in seria considerazione i requisiti commerciali delle materie prime, che richiedono profili residuali (derivanti dalla lotta chimica) molto restrittivi, sia in termini di livelli massimi quantitativi rilevati analiticamente, sia in termini di numero di principi attivi impiegati.

Condividi con :

9 gennaio 2018

LA PREVENZIONE DEI DANNI DA SELVATICI

I sistemi di difesa: prevenzione e protezione

Anche se nel linguaggio corrente i due vocaboli di “prevenzione” e “protezione” vengono utilizzati in modo analogo, in riferimento al tema dei danni provocati dalla fauna selvatica pare opportuno fare una distinzione fra i due termini. Risulta infatti più appropriato utilizzare il termine “prevenzione” quando si intende riferirsi alle azioni in grado di anticipare o ostacolare conseguenze negative, agendo direttamente sull’origine o sul soggetto che provoca il danno, riducendone la possibilità e/o le motivazioni. 

Condividi con :

BLOG IN CAMPO

14 gennaio 2018

FITOFARMACI CON LICENZA DI UTILIZZO

I fitofarmaci, termine più corretto e meno aggressivo di pesticidi che già sottintende scenari catastrofici, sono spesso alla ribalta della cronaca e ancora più frequentemente ....

10 gennaio 2018

ACQUA, DONO DAL CIELO

Sulla drammatica siccità che ha caratterizzato il 2017 si è già scritto molto e tutti noi, non solo gli agricoltori, dobbiamo guardare alle precipitazioni di questo inverno com ....

6 gennaio 2018

Il SACCHETTO E LA LUNA

Il putiferio creato dalla legge che impone il pagamento dei  sacchetti biodegradabili utilizzati per l’ortofrutta nei supermercati non tende a placarsi, anzi sembra coinvolgere chiunque ....

Top